venerdì 24 luglio 2009

Le palle di Rocco Forte fanno grande Sciacca


Un golf senza palle che golf è! Sir Rocco Forte non solo ha le palle ma sta considerevolmente aumentando la dotazione a un territorio che già le palle le aveva anche se un po’ rotte. Ha aperto a Sciacca il più grande e il più bel golf resort d’Europa e del Mediterraneo, frutto della lungimiranza, intelligenza, capacità, caparbietà, competenza, inappetenza di uno dei più importanti gruppi imprenditoriali mondiali con hotel prestigiosi nei migliori luoghi del pianeta terra.
Il Verdura Golf & Spa Resort è già operativo nella splendida, cristallina, incontaminata, frizzante, profumata, animata costa agrigentina. È l’ultima meraviglia delle meraviglie della meravigliosa e troppo invidiata Sicilia. In località Verdura, sul mare, al confine tra i solari comuni di Sciacca e Ribera, è stato realizzato un paradiso terrestre con piscine ad alto contenuto di acqua, hotel con stanze in camera, campi da golf con buche speciali per palle che contano, centri benessere per esigenze miracolose e tanto ma tanto altro ancora da scoprire.
Un mix micidiale, immerso nella straordinaria natura trinacriese, fatto di macchia mediterranea che non unge, olivi che mungono olio extravergine certificato da immacolate femmine siciliane, vigne che fanno uva contro i raggi UVA, palme nane con caratteristici ombrelli giganti, una distesa di arance arancioni dotate di aranciate profumate di zagara.
Il golf è il fiore all'occhiello dell’Eden di Rocco Forte. Il “Verdura” ha due campi vegetali che per la prima volta non sono coltivati ad ortaggi. Il primo campo ha 18 buche il secondo, di appoggio, ne ha 9. In totale fanno 27 signore buche che ogni giorno accolgono muliebremente centinaia, migliaia, miliardi di palle, lanciate con la gioia nel cuore da turisti e campioni di uno sport che ritenuto d’elite sta via via contagiando il globo terracqueo con la stessa velocità e intensità con cui si sta diffondendo l’influenza “A”, meglio conosciuta come “febbre dei porci”. Sono le palle che mancavano a questa parte di Sicilia per superare la decantata Taormina, per salutare l’annacquata Venezia, per mortificare Malta e i suoi cavalieri dell’apocalisse, per umiliare i Nabbabati di Dubai. Con le palle di Rocco Forte, Sciacca e la provincia di Agrigento stanno diventando grandi grandissimi.
Ai signori imprenditori turistici di altri lidi, un saluto cordiale da Sciacca, Ribera e dintorni. Ai turisti di tutto il mondo un invito a provare il paradiso “Verdura”pennellato da Rocco Forte per vivere una indimenticabile vacanza da sogno, per provare l’ebbrezza di un golf rigenerante a cinquanta stelle, per ricevere il massimo della luxury e ritrovare finalmente tutto ciò che di paradisiaco si può chiedere alla vita.
Grazie di cuore a Rocco Forte e a chi ha creduto nelle sue palle. E grazie a quanti, in un momento di grande difficoltà del cantiere, si è stretto alle sue palle. Da golf.

Iliubo

(© materiale originale, se adoperato al di fuori da questo blog riportare la dicitura: "autore iliubo - tratto da: www.iliubo.blogspot.com”)

Iliubo pubblica in esclusiva planetaria una foto del resort, con la mega piscina, la vista del mare a quattro passi e il verde dei campi da golf.

1 commento:

misclait ha detto...

scusate, ma fatevi un giro fuori sciacca e vedete cosa esiste davvero. Ma cosa vengona a fare i turisti a Sciacca? C'e' da vergognarsi quando vediamo in giro i turisti. Dovremmo fare tutti un corso di comportamento prima di parlare di turismo a Sciacca. I primi pero' i politici. Saluti

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...